impianto di sci con soleFINALITA

Il bando prevede l’assegnazione di Agevolazioni Finanziarie a favore di soggetti, pubblici o privati, proprietari e/o gestori di impianti di risalita funzionali alla pratica dello sci, presenti sul territorio regionale che realizzino:
• interventi volti alla realizzazione, all’ammodernamento, alla riqualificazione e all’incremento della sicurezza degli impianti di risalita e delle piste da sci lombarde esistenti nonché alle infrastrutture connesse;
• interventi sugli impianti e sulle piste finalizzate alla destagionalizzazione e all’utilizzo degli impianti di risalita e delle piste per discipline diverse dallo sci, all’ampliamento e miglioramento della qualità dei servizi offerti agli utenti nonché all’integrazione di diversi comprensori.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda i soggetti pubblici o privati che alla data di presentazione della domanda siano proprietari e/o gestori di impianti di risalita funzionali alla pratica dello sci, presenti sul territorio lombardo.

I soggetti privati, proprietari e/o gestori di impianti di risalita, possono, altresì, presentare domanda in forma aggregata mediante accordi di partenariato finalizzati alla costituzione di Contratti di rete.

I soggetti privati devono essere aggregati con la forma giuridica del “contratto di rete” senza soggettività giuridica.

Un medesimo soggetto può presentare più di una domanda, singolarmente o in forma aggregata, alle condizioni di seguito riportate:
• ogni Domanda dovrà avere ad oggetto progetti e spese ammissibili differenti;
• ogni Domanda potrà essere presentata solo dopo la consegna dei documenti necessari ai fini della rendicontazione delle spese sostenute relative alla precedente Domanda;
• in nessun caso sarà possibile il cumulo a valere sulle stesse spese ammissibili, con riferimento alle agevolazioni finanziarie previste dal Bando.

GLI INCENTIVI

E’ messa a disposizione del Fondo una dotazione finanziaria di € 5.239.304,73, fatta salva la possibilità di incrementi qualora si rendessero disponibili risorse aggiuntive.
L’Agevolazione Finanziaria sarà concessa entro il limite minimo di € 40.000,00 e massimo di € 400.000,00.

L’Agevolazione Finanziaria potrà essere aumentata del 25%, sino ad un limite massimo di € 500.000,00:

• per ciascuno dei Soggetti Richiedenti nel caso in cui venga presentata Domanda in forma aggregata;
• per un Soggetto Richiedente che presenta Domanda singolarmente e che partecipa ad un contratto di rete .

L’Agevolazione finanziaria sarà concessa nel rispetto delle regole di cumulo di cui all’art. 5 del Reg. (UE) 1407/2013 e/o all’art. 8 del Reg. (UE) 651/2014.

Con riferimento ad eventuali altri finanziamenti sulle stesse spese ammissibili derivanti da fonti diverse di quelle previste dal Bando gli stessi possono essere cumulati.

L’Agevolazione Finanziaria verrà concessa con la seguente ripartizione:

• una quota, pari al 50% dell’agevolazione finanziaria complessiva a titolo di finanziamento a tasso agevolato;
• una quota, pari al 50% dell’Agevolazione finanziaria complessiva a titolo di contributo in conto capitale a fondo perduto.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili gli interventi riconducibili ad una delle seguenti tipologie:

A. Interventi volti alla realizzazione, all’ammodernamento, alla riqualificazione e all’incremento della sicurezza degli impianti di risalita e delle piste da sci lombarde esistenti nonché alle infrastrutture connesse, come di seguito specificato:

I. realizzazione di nuovi impianti di risalita in sostituzione di impianti esistenti a seguito di scadenza della vita tecnica;
II. realizzazione di nuove piste da sci a servizio degli impianti di risalita esistenti;
III. opere strutturali e infrastrutturali atte a favorire la riqualificazione, il potenziamento, l’ammodernamento degli impianti di risalita esistenti, la riduzione dell’impatto ambientale degli impianti e delle piste esistenti e funzionanti, nonché l’abbattimento delle barriere architettoniche per favorire l’accesso dei disabili;
IV. interventi di carattere straordinario e di revisione periodica generale e speciale, sugli impianti elettromeccanici di risalita, atti a garantire la sicurezza e la regolarità del servizio;
V. realizzazione, ampliamento, ammodernamento di strutture accessorie agli impianti di risalita;
VI. realizzazione, ammodernamento ed ampliamento di impianti per la produzione di neve programmata, ivi comprese opere al servizio di impianti di innevamento;
VII. opere e attrezzature a favore della sicurezza per la fruizione delle piste da sci esistenti, nonché interventi oggetto di prescrizione da parte della commissione tecnica per le piste;
VIII. acquisto di macchinari battipista nuovi;
IX. acquisto ed installazione di apparati previsti dal Progetto “Skipass Lombardia”

B. Interventi sugli impianti e sulle piste finalizzati alla destagionalizzazione e all’utilizzo degli impianti di risalita e delle piste per discipline sportive diverse dallo sci, all’ampliamento e miglioramento della qualità dei servizi offerti agli utenti nonché all’integrazione di diversi comprensori.

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate Spese Ammissibili all’Agevolazione finanziaria:

  • lavori, opere edili ed impiantistiche;
  • acquisto ed installazione di attrezzature ed impianti tecnologici e spese accessorie;
  • acquisto di macchinari battipista nuovi;
  • altre spese inerenti gli interventi finalizzati alla realizzazione del progetto di aggregazione;
  • IVA, esclusivamente nei casi in cui sia realmente e definitivamente sostenuta dai Soggetti beneficiari e non sia in alcun modo recuperabile dagli stessi, tenendo conto della disciplina fiscale cui i Soggetti beneficiari sono assoggettati.

Nel caso di domande presentate da parte di soggetti in forma aggregata saranno, altresì, ammissibili:

  1. le spese notarili e di registrazione sostenute per la formalizzazione del contratto di rete, nell’importo massimo di spesa ammissibile di € 2.000,00 per ogni domanda;
  2. le spese per consulenze ordinarie, contabili e fiscali relative ad approfondimenti di tali aspetti in relazione alle aggregazioni di imprese, nell’importo massimo di spesa ammissibile di € 2.000,00 per ogni domanda.

LINEE DI FINANZIAMENTO

Al momento della presentazione della domanda i soggetti richiedenti dovranno optare per una delle seguenti linee di finanziamento in relazione all’applicabilità delle norme UE in tema di aiuti di stato:

1. Linea di finanziamento 1: concessa fino all’80% delle spese ammissibili nel caso in cui il contributo venga richiesto ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione Europea del 17/06/2014, che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno.
Non è possibile effettuare questa scelta da parte delle Imprese in Difficoltà.

2. Linea di finanziamento 2: concessa fino al 100% delle spese ammissibili ai sensi del Regolamento De Minimis, con particolare riferimento agli artt. 1 (campo di applicazione), 2 (definizioni), 3 (aiuti de minimis), 4 (calcolo dell’equivalente di sovvenzione lordo), 5 (cumulo) e 6 (controllo).

3. Linea di finanziamento 3: concessa fino al 100% delle spese ammissibili, indipendentemente dal valore dell’Intervento, in caso di interventi di rilevanza locale così come previsto dalla prassi decisionale della Commissione UE. La rilevanza locale si ha quando si verifica almeno una delle seguenti condizioni:
     – la stazione sciistica dispone complessivamente di un numero di impianti inferiore a 3 (tre) ed inoltre gli stessi hanno lunghezza inferiore a 3 (tre) km;
     – con riferimento alla stazione sciistica, il numero di pass settimanali venduti nell’intera stagione non supera il 15% (quindici per cento) del numero totale di pass venduti e il numero di letti commerciali disponibili è inferiore o pari a n. 2.000 (duemila).

PRESENTAZIONE DOMANDA

La Domanda di partecipazione al Bando, pena l’inammissibilità della stessa, dovrà essere sottoscritta da parte del legale rappresentante (o altra persona munita di procura o delega in caso di soggetto pubblico) ovvero dal soggetto capofila dell’aggregazione, nel caso in cui la Domanda venga fatta da soggetti in forma aggregata.

La Domanda dovrà essere presentata su supporto cartaceo alla Direzione Generale Sport e Politiche per i giovani della Regione Lombardia.

Copia della Domanda, completa di tutta la documentazione prevista, dovrà essere trasmessa anche a Finlombarda S.p.A.

Saranno istruite unicamente le Domande che perverranno a partire dalle ore 9.00 di lunedì 11 gennaio 2016 fino alle ore 16.30 del giorno martedì 31 gennaio 2017.