franchising 2Bando per la concessione di contributi ad aspiranti franchisee per l’apertura di attività in franchising del commercio, della ristorazione e dei servizi all’interno degli ambiti territoriali cittadini: DUC BUENOS AIRES, DUC TICINESE, CONTESTO DI VIA MAZZINI

 FINALITA’

 Il bando è finalizzato allo sviluppo dell’attrattività commerciale e turistica della città di Milano. Si svolge parallelamente alla fase attuativa del progetto pilota “Fare Impresa in franchising in Lombardia” attuata da regione Lombardia.

Con questo progetto il Comune di Milano sostiene le micro e piccole imprese commerciali, della ristorazione e dei servizi che aprono attività in franchising in quanto affiliati (franchisee) ad altri operatori (franchisor) in aree urbane a rischio indebolimento dell’offerta commerciale.

 AMBITI TERRITORIALI

Il Comune di Milano ha individuato tre ambiti di riferimento connotati da evidenti elementi di dismissione commerciale:

  1. Area Sud del DUC Buenos Aires (c.d. Lazzaretto)
  2. L’intero DUC ticinese
  3. L’area definita dall’asse di via Mazzini e di alcune vie limitrofe

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria complessiva è pari ad € 468.750,00.

SOGGETTI BENEFICIARI

Al fine dell’apertura di un nuovo punto vendita in franchising, possono partecipare al bando i franchisee:

  1. Aspiranti imprenditori che intendono avviare un’attività in franchising
  2. Micro e piccole imprese già esistenti che intendono riconvertire o ampliare la propria attività attraverso l’affiliazione ad un franchisor nelle location interne agli ambiti di riferimento individuati.

Il contratto di affiliazione deve essere sottoscritto esclusivamente con uno dei franchisor selezionati da Regione Lombardia nella prima fase del progetto “Fare Impresa in franchising in Lombardia”.

Il franchisee, in fase di inizio attività deve essere in possesso dei requisiti morali e/o professionali eventualmente previsti dalla vigente normativa di settore, nonché osservare le procedure previste per l’inizio attività.

GLI INCENTIVI

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto di importo pari ad € 10.000,00 a favore del franchisee, finalizzato alla copertura delle spese sostenute per avviare un’attività in franchising ovvero riconvertire o ampliare l’attività esistente attraverso l’affiliazione ad un franchisor.

L’importo minimo dell’investimento e delle spese in parte corrente non deve essere inferiore ad € 20.000,00 al netto di Iva.

Tale importo deve essere così ripartito:

  • Minimo € 17.000,00 per la parte investimenti
  • Minimo € 3.000,00 per le spese in parte corrente.

Nell’ambito di questo bando, i franchisor, selezionati da Regione Lombardia, potranno stipulare fino ad un massimo di tre contratti, uno per ogni area di riferimento con tre diversi aspiranti franchisee.

Il contributo per le spese in parte corrente è al lordo della ritenuta di legge del 4%. L’erogazione avverrà al netto della suddetta ritenuta dietro presentazione di idonei giustificativi di spesa.

Al contributo si sommano i benefici e le agevolazioni dal Franchisor così come dichiarati in sede di adesione al progetto “Fare impresa in Franchising in Lombardia”.

In sede di stipula dei contratti e delle relative dichiarazioni da allegare alla istanza di partecipazione al bando, tali soggetti sono tenuti a riconfermare al franchisee la possibilità di fruire, anche precisandone l’entità, delle agevolazioni e dei contributi messi a disposizione dagli stessi, consultabili sui siti di Regione Lombardia.

Il contributo comunale è cumulabile con altri contributi pubblici nel limite del rispetto della normativa comunitaria sul “de minimis”.

SPESE AMMISSIBILI

Ai fini della concessione del contributo, le spese di investimento sostenute dal franchisee per effetto della sottoscrizione del contratto di affiliazione, devono ricadere nelle seguenti tipologie:

  • PER LA PARTE INVESTIMENTI (per un minimo di € 17.000,00)
  1. Opere inerenti la struttura del punto vendita (opere strutturali e murarie, opere impiantistiche, riqualificazione del punto vendita)
  2. Opere inerenti l’allestimento del punto vendita e le attrezzature
  3. Acquisto di software e hardware e altri beni strumentali necessari per il punto vendita

Qualora una quota delle spese di investimento (allestimento, attrezzature…) sia compresa nelle condizioni di ingresso del contratto di franchising, è necessario che l’importo di tali spese sia desumibile dallo stesso contratto sottoscritto e comunque comprovato da fattura in fase di rendicontazione

  • PER LA PARTE DI SPESA CORRENTE (per un minimo di €3.000,00)
  1. Spese relative ai canoni di locazione, ad atti notarili, registrazioni, spese di pubblicità e promozione, consulenze relative all’avvio dell’attività.

Le spese dovranno essere fatturate a partire dalla data di pubblicazione del bando ed entro e non oltre il 29 marzo 2017.

PRESENTAZIONE DOMANDA

Il bando viene gestito da CCIAA Milano in modalità telematica. È possibile accede alla procedura di partecipazione solo previa registrazione del soggetto interessato. Le imprese devono disporre di firma digitale.

La partecipazione al bando prevede 3 fasi:

  1. CANDIDATURA

In questa fase il soggetto interessato (o suo delegato), accede al sistema telematico, presenta la sua candidatura selezionando uno o più franchisor (fino ad un massimo di 10), carica gli allegati e inoltra la candidatura.

  1. NEGOZIAZIONE

I franchisor selezionati contatteranno il candidato per procedere o meno con la negoziazione sulla base della scheda conoscitiva ricevuta dal sistema telematico.

La fase di negoziazione si conclude con la formalizzazione del contratto di affiliazione e con l’individuazione e la sottoscrizione di un contratto (o di un preliminare) di locazione di una location per lo svolgimento dell’attività selezionata negli ambiti considerati.

  1. PRESENTAZION DELLA RICHIESTA DI CONTRIBUTO

L’impresa (l’aspirante imprenditore in questa fase deve aver già costituito l’impresa), a seguito della fase di negoziazione ed alla sottoscrizione del contratto di affiliazione, dovrà formalizzare la richiesta di contributo, telematicamente, allegando la documentazione necessaria e selezionando le tipologie di spesa che si intendono effettuare, indicando l’importo totale dell’investimento al netto d’Iva.

Presentazione candidatura franchisee e richiesta contributo

Dalle ore 12.00 del 16/05/2016 alle ore 16.00 del 29/09/ 2016

Spese fatturate

Entro e non oltre il 29/03/2017

Presentazione rendicontazione completa di fatture quietanzate

Entro le ore 12.00 del 28/04/2017

Al momento dell’invio della rendicontazione l’impresa (sede operativa) dovrà risultare attiva al registro delle imprese.