foto sportFINALITA’

Il Bando intende sostenere l’attività ordinaria e continuativa svolta dal sistema sportivo, nelle sue diverse componenti, in particolare quella delle  Associazioni e Società Sportive  Dilettantistiche lombarde, per il loro valore nella diffusione dello sport per tutti e quella dei Comitati/Delegazioni regionali delle FSN e Discipline Sportive Associate, per il loro valore di rappresentanza territoriale nella promozione e attuazione di iniziative a livello regionale. Un’attenzione specifica sarà inoltre rivolta al riconoscimento delle Associazioni e Società Sportive espressione dell’eccellenza lombarda.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di contributo:

  • Linea 1: i Comitati/Delegazioni regionali delle Federazioni Sportive Nazionali (FSN), Federazioni Sportive Paraolimpiche (FSN-CIP) e Discipline Sportive Associate (DSA);
  • Linea 2: le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche senza scopo di lucro iscritte al Registro del CONI Lombardia e/o alla sezione parallela del CIP ed affiliate a FSN, Federazioni Sportive Paraolimpiche (FSN-CIP), DSA o Enti di Promozione Sportiva (EPS);
  • Linea 3: le Associazioni o Società Sportive Dilettantistiche lombarde senza scopo di lucro, espressione dell’eccellenza sportiva lombarda affiliate a FSN o a DSA.

Alla data di presentazione della domanda di contributo:

  • i soggetti ammissibili della Linea 1 possono avere sede legale o sede operativa in Lombardia;
  • i soggetti ammissibili della Linea 2 devono avere sede legale in Lombardia

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria del presente bando, ammonta ad euro 1.550.000,00 incrementabili fino ad euro 2.000.000,00 in caso di ulteriori disponibilità, suddivisa nelle tre linee di intervento, come segue:

  • Linea 1: € 180.000,00;
  • Linea 2: € 1.070.000,00;
  • Linea 3: € 300.000,00;

Le Associazioni o Società Sportive Dilettantistiche ed i Comitati/Delegazioni regionali delle FSN e DSA che risultino già beneficiarie di contributo su altri bandi di Regione Lombardia non potranno presentare domanda di contributo per le medesime spese.

SPESE AMMISSIBILI

Sono considerate ammissibili le seguenti spese:

  1. compensi e/o rimborsi forfettari per allenatori, istruttori, formatori, tecnici, arbitri, giudici di gara, massaggiatori, medici sportivi e altro personale. In questa tipologia di spesa non rientrano i rapporti di lavoro dipendente a tempo determinato o indeterminato;
  2. affitto di strutture e/o impianti sportivi (es. palestre, campi) utilizzati per la propria attività ordinaria;
  3. acquisto di abbigliamento sportivo (ad esempio tute e borse) e di attrezzature sportive funzionali all’espletamento dell’attività ordinaria (es. palloni, reti, racchette, spade);
  4. affiliazione societaria e tesseramento singolo e di categoria di atleti ed altro personale di staff (dirigenti, tecnici, giudici) a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate ed Enti di Promozione Sportiva;
  5. noleggio di veicoli, spese di viaggio e trasporto, ospitalità, documentate e sostenute esclusivamente per le trasferte delle proprie squadre e/o atleti individuali – compreso relativo staff – per le competizioni cui l’associazione o società sportiva ha partecipato nell’ambito della propria attività;
  6. iscrizione a campionati, manifestazioni e/o competizioni sportive dei propri tesserati cui l’Associazione o la Società Sportiva ha partecipato;
  7. polizze infortuni e assicurazioni verso terzi, stipulate a copertura delle attività sportive;
  8. acquisto e noleggio di defibrillatori e spese per assistenza sanitaria (servizi di ambulanza, materiale di pronto soccorso, personale sanitario e parasanitario), comprese le spese di frequenza a specifici corsi per l’acquisizione di attestazione rilasciata dai centri di formazione BLSD (Basic Life Support – early Defibrillation – Supporto di base delle funzioni vitali – Defibrillazione precoce) riconosciuti da AREU – Azienda Regionale Emergenza Urgenza;
  9. solo per le Associazioni o Società Sportive che gestiscono direttamente gli impianti sportivi sono riconosciute le spese generali, in particolare: utenze (luce, acqua, telefono), materiali di cancelleria, materiali di consumo, spese di pulizia, spese di spedizione, per una quota massima del 5% del totale delle voci di spesa ammissibili, fino alla concorrenza massima di € 700,00 (Linea 1), € 500,00 (Linea 2), € 1.000,00 ( Linea 3).

CONTRIBUTI CONCEDIBILI

LINEA 1 – COMITATI/DELEGAZIONI REGIONALI DELLE FSN, FSN-CIP E DSA

Il contributo sarà assegnato nella misura massima del 70% delle spese ammissibili rendicontate, regolarmente sostenute e quietanzate, dai Comitati/Delegazioni regionali delle FSN, FSN-CIP e DSA, con i seguenti importi minimi e massimi:

ENTITÀ MINIMA CONTRIBUTO CONCEDIBILE: € 5.000,00

ENTITÀ MASSIMA CONTRIBUTO CONCEDIBILE: € 10.000,00

I Comitati/Delegazioni regionali delle FSN – CIP potranno accedere esclusivamente alla prevista riserva del 10% delle risorse attribuite alla Linea 1 e saranno inseriti in una specifica graduatoria che riguarderà i soggetti ammessi e finanziati con tale riserva.

Le spese, sostenute nel periodo compreso tra l’1 settembre 2015 e il 31 agosto 2016, dovranno essere strettamente e oggettivamente connesse all’attività ed essere relative a specifiche voci.

LINEA 2 – ASSOCIAZIONI E SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE LOMBARDE

Contributo concedibile

Il contributo sarà assegnato, nella misura massima del 50% delle spese ammissibili rendicontate, regolarmente sostenute e quietanzate dalle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche lombarde iscritte al Registro CONI Lombardia e/o alla sezione parallela del CIP, con i seguenti importi minimi e massimi:

 

ENTITÀ MINIMA CONTRIBUTO CONCEDIBILE

ENTITÀ MASSIMA CONTRIBUTO CONCEDIBILE

Associazioni o Società sportive affiliate a FSN, DSA, EPS

€ 2.000,00

€ 5.000,00

Associazioni o Società sportive affiliate a FSN-CIP

€ 1.000,00

€ 5.000,00

Le spese nel periodo compreso tra l’1 settembre 2015 e il 31 agosto 2016, dovranno essere strettamente e oggettivamente connesse all’attività ed essere relative a specifiche voci.

LINEA 3 – ASSOCIAZIONI E SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE LOMBARDE RAPPRESENTANTI L’ECCELLENZA INDIVIDUATE DALLE FSN E DSA

Il contributo assegnato sarà pari al 70% delle spese ammissibili rendicontate, sino ad un massimo di 15.000,00 euro.

A ciascuna delle 20 Associazioni o società individuate nella classifica definita, verrà data la possibilità di accedere ad una “dote” consistente in un contributo pari al 70% delle spese ammissibili rendicontate, sino ad un massimo di 15.000,00 euro, destinata a sostenere le spese ammissibili sostenute nel periodo compreso tra l’1/09/2016 ed il 31/08/2017.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute e pagate (quietanzate) nel periodo compreso tra l’1/09/2016 e il 31/08/2017, comprovate da regolari documenti fiscali (fatture/ricevute) intestati unicamente all’Associazione o Società Sportiva beneficiaria individuata, e dovranno essere strettamente e oggettivamente connesse all’attività dell’Associazione o Società Sportiva ed essere relative a specifiche voci.

PRESENTAZIONE DOMANDA

DISPOSIZIONI LINEA 1 e LINEA 2

La domanda di contributo deve essere presentata dal Legale Rappresentante (o suo delegato/autorizzato alla firma) esclusivamente tramite l’applicativo informatico messo a disposizione da Regione Lombardia dalle ore 10.00 di MERCOLEDI’ 22 GIUGNO 2016 fino e non oltre le ore 16.00 di LUNEDI’ 25 LUGLIO 2016.

DISPOSIZIONI LINEA 3: ASSOCIAZIONI E SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE LOMBARDE RAPPRESENTANTI L’ECCELLENZA INDIVIDUATE DALLE FSN E DSA

Al fine dell’assegnazione del contributo, le 20 ASD/Società risultanti dalla classifica, dovranno obbligatoriamente presentare adesione alla Linea 3, pena l’impossibilità di accedere al contributo.

N.B.: Non è consentito alle 20 ASD/Società Sportive Dilettantistiche di eccellenza partecipare anche alla Linea 2. Qualora avessero già presentato domanda di contributo a valere sulla Linea 2, e dovessero optare per la partecipazione alla Linea 3, dovranno presentare rinuncia alla Linea 2, contestualmente all’adesione alla Linea 3.

L’adesione alla Linea 3 dovrà essere presentata dal Legale Rappresentante delle 20 ASD/Società Sportive Dilettantistiche di eccellenza risultanti dalla classifica, esclusivamente tramite l’applicativo informatico messo a disposizione da Regione Lombardia dalle ore 10.00 di LUNEDÌ 03 ottobre 2016 fino e non oltre le ore 12.00 di VENERDÌ 14 ottobre 2016.