Assegnazione di contributi a fondo perduto alle imprese di Brescia e provincia che realizzano investimenti per servizi di ricerca e innovazione tecnologica.

Contributi a fondo perduto innovazione imprese di BresciaA chi è rivolto il bando?

Le agevolazioni sono destinate alle micro, piccole e medie imprese, operanti in tutti i settori economici, con sede legale e/o operativa in provincia di Brescia.

Quali progetti sono agevolabili?

I contributi sono concessi per finanziare gli investimenti, realizzati dal 1° luglio 2014 al 28 febbraio 2015, finalizzati a sostenere i costi sostenuti presso Centri di ricerca (CRTT) accreditati, per le seguenti attività di consulenza:

1. Attività di valutazione e analisi di pre-fattibilità
 
Attività che include lo sviluppo di analisi e valutazioni di pre-fattibilità tecnico/scientifica di progetti di innovazione. Tali studi e analisi sono sviluppati e intesi come propedeutici alla stesura di successivi progetti esecutivi, la cui piena realizzazione e predisposizione non fa comunque parte delle attività regolate dal contributo camerale, anche se viene attraverso le stesse facilitata, dimostrando e curando in particolare (a titolo esemplificativo e non esclusivo) uno o più dei seguenti aspetti:
•verifica del carattere innovativo del progetto in questione, definizione delle fasi di sviluppo, dei tempi e costi correlati, della eventuale necessità di acquisizione di competenze e servizi a supporto (loro caratterizzazione e stima, individuazione e analisi dei potenziali fornitori di servizio);
•verifica dell’eligibilità e finanziabilità dell’iniziativa (anche attraverso strumenti di sostegno e finanziamento delle specifiche attività di innovazione oggetto di valutazione e analisi).

2. Attività di assistenza tecnica, ricerca/innovazione e “problem solving”
 
Attività che includerà lo sviluppo di ricerche mirate, studi, valutazioni, rispondenti ai bisogni di innovazione espressi dalle imprese e comprensive (a titolo esemplificativo e non esclusivo) di una o più delle seguenti tipologie:
•interventi finalizzati all’individuazione di soluzioni tecniche-a supporto di iniziative e progetti di innovazione di prodotto, processo, organizzativa;
•ricerca e studio dei brevetti di rilievo;
•sviluppo di concept volti alla definizione di specifiche esecutive di progetto.

Quali sono le spese ammissibili dal bando?

Sono escluse le spese relative a consulenze per servizi continuativi, periodici, o connessi alle normali spese di funzionamento dell’impresa (come la consulenza fiscale ordinaria, i servizi regolari di consulenza legale e le spese di pubblicità).

Agevolazione concessa dal bando

Il contributo a fondo perduto è concesso nella misura del 50% dell’investimento, con un importo compreso tra 1.500 e 3.000 euro.

E’ prevista una premialità destinata alle imprese richiedenti, in possesso del rating di legalità:
• possesso di 1 stella di rating – premialità di euro 150;
• possesso di 2 stelle di rating – premialità di euro 300;
• possesso di 3 stelle di rating – premialità di euro 500.

Scadenza del bando

Le richieste di contributo possono essere presentate dal 10 marzo 2015 al 31 marzo 2015, mediante il sistema telematico di Registro Imprese.


 

Contattateci o compilate il form per avere ulteriori informazioni e per valutare l’ammissibilità del vostro progetto di investimento al presente bando.

Richiedi un Finanziamento!