A breve, contributi a fondo perduto imprese turismo, commercio e ristorazione di Monza e Brianza per il miglioramento dell’accoglienza turistica, dei pubblici esercizi e del commercio al dettaglio, in un’ottica di marketing territoriale e di innalzamento dell’attrattività in vista di Expo 2015.

Contributi a fono perduto imprese turismo commercio e ristorazione di Monza e BrianzaA chi è rivolto il bando?

I beneficiari dei contributi sono le micro, piccole e medie imprese operanti nel settore del turismo, commercio e ristorazione con sede e/o unità operativa nella provincia di Monza e Brianza.

I codici ATECO delle suddette imprese ammissibili devono essere compresi fra i seguenti:

SETTORE TURISMO: Codici 55.10.00 (“Alberghi”), 55.20.10 (“Villaggi turistici”), 55.20.51 (“Affittacamere, case vacanza, B & B, residence”) e 55.30.00 (“Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte”)

SETTORE COMMERCIO:  Codici Ateco 47.2 “Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati” e 56 “Attività dei servizi di ristorazione” 

Quali progetti sono agevolabili?

Verranno presi in considerazione progetti relativi a interventi finalizzati al miglioramento qualitativo delle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, del sistema della ricettività (ristoranti e bar), nonché delle strutture adibite al commercio alimentare al dettaglio, sia a livello strutturale che dei servizi offerti per la realizzazione di progetti di miglioramento delle strutture e investimenti strutturali, in beni materiali e in nuove tecnologie.

Quali sono le spese ammissibili dal bando?

Per il Bando sono ammissibili le spese sostenute (realizzate e pagate) fra 3.11.2014 – 27.2.2015, relativi a:

A. Opere edili e impiantistiche, funzionali all’ammodernamento e alla ristrutturazione dei locali;
B. Arredi funzionali all’attività dell’impresa. Sono comprese anche palestre, piscine, saune, SPA e zone benessere per le attività alberghiere.
C. Attrezzature e strumentazione tecnologica per il miglioramento della gestione delle attività d’impresa;
D. Impianti e tecnologia per l’installazione di reti wi-fi gratuite a disposizione degli ospiti e clienti.
E. Interventi per l’efficientamento energetico degli edifici, l’acquisto di impianti ad energia rinnovabile.
F. Mezzi di trasporto a trazione ecologica strettamente legati alle attività d’impresa;
G. Attrezzature ed impianti per la sicurezza dei locali in cui sono esercitate le attività d’impresa;
H. Spese di progettazione, direzione lavori e collaudo tecnico, per un massimo del 5% del totale delle spese;
I. Opere, arredi e attrezzature di cui alle lettere A, B, C finalizzate ad accrescere gli standard qualitativi ulteriori rispetto agli obblighi di legge per il turismo accessibile.

Possono essere presentati progetti con un costo complessivo di importo compreso fra i 10.000 euro e i 30.000 euro. 

Agevolazione concessa dal bando

L’agevolazione è pari a un contributo a fondo perduto nel limite del 35% delle spese ammissibili relative agli investimenti finanziabili.

Presentazione bando e Scadenza

Le domande potranno essere presentate dal 03/02/2015 e fino ad esaurimento fondi.

Contattateci o compilate il form per avere ulteriori informazioni e per valutare l’ammissibilità del vostro progetto di investimento al presente bando.

Richiedi un Finanziamento!