Contributi a fondo perduto per il miglioramento delle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, ristoranti, bar e delle strutture adibite al commercio alimentare al dettaglio di Monza e Brianza

Contributi a fondo perduto imprese Monza e BrianzaA chi è rivolto il bando?

Sono soggetti beneficiari le imprese con sede e/o unità operativa nella provincia di Monza e Brianza, nello specifico:
• le micro, piccole e medie imprese operanti nel settore del turismo di cui al Codice Ateco 55 “Alloggio”, limitatamente ai codici 55.10.00 (“Alberghi”), 55.20.10 (“Villaggi turistici”), 55.20.51 (“Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence” e 55.30.00 (“Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte”);
• le micro e piccole imprese operanti nel settore del commercio e della ristorazione di cui ai Codici Ateco 47.2 “Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati” e 56 “Attività dei servizi di ristorazione”.

Quali progetti sono agevolabili?

I contributi sono finalizzati al miglioramento qualitativo delle strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere, del sistema della ricettività (ristoranti e bar), nonché delle strutture adibite al commercio alimentare al dettaglio, sia a livello strutturale che dei servizi offerti per la realizzazione di:
•progetti di miglioramento delle strutture;
•potenziamento dell’upgrade;
•investimenti strutturali, in beni materiali e in nuove tecnologie.

Gli interventi di riqualificazione devono rappresentare un miglioramento rispetto allo stato attuale ed essere in linea con i più elevati standard qualitativi del settore di riferimento e devono caratterizzarsi per un ridotto impatto ambientale, con preferenza per l’utilizzo di materiali eco-compatibili e di energie rinnovabili.

Quali sono le spese ammissibili dal bando?

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 3 novembre 2014 ed entro il 27 febbraio 2015, ricadenti nelle seguenti categorie:
• opere edili e impiantistiche, funzionali all’ammodernamento e alla ristrutturazione dei locali e delle strutture di servizio e all’ampliamento e ristrutturazione di spazi comuni, pertinenziali e funzionali all’attività;
• arredi funzionali all’attività dell’impresa, ivi comprese palestre, piscine, saune, SPA e zone benessere, anche finalizzate all’innalzamento della classificazione alberghiera;
• attrezzature e strumenti tecnologici per il miglioramento delle modalità di gestione delle strutture e dei servizi offerti;
• impianti e tecnologia per l’installazione di reti wi-fi gratuite a disposizione degli ospiti e clienti;
• interventi per l’efficientamento energetico degli edifici, per l’acquisto e l’installazione di impianti ad energia rinnovabile, per la parte non coperta da altre agevolazioni;
• mezzi di trasporto a trazione ecologica (veicoli: elettrici, ibridi, GPL, metano, classe minima Euro5, biciclette classiche ed elettriche, minivan) strettamente legati alle attività d’impresa (es. mezzi collettivi per il trasporto gratuito dei clienti – veicoli commerciali, immatricolati ad uso commerciale ed intestati all’impresa);
• attrezzature ed impianti per la sicurezza dei locali in cui sono esercitate le attività d’impresa;
• spese di progettazione, direzione lavori e collaudo tecnico;
• opere, arredi e attrezzature C finalizzate ad accrescere gli standard qualitativi ulteriori rispetto agli obblighi di legge per il turismo accessibile.

Sono ritenuti ammissibili i progetti che prevedono un costo complessivo di importo compreso tra 10.000,00 e 30.000,00 euro.

Agevolazione concessa dal bando

E’ previsto un contributo a fondo perduto pari al 35% delle spese ammesse, fino ad un massimo di 10.500 euro.

Scadenza del bando

Le richieste di contributo devono essere inviate a partire dalle ore 10,00 del 3 febbraio 2015 e fino ad esaurimento dei fondi.


 

Contattateci o compilate il form per avere ulteriori informazioni e per valutare l’ammissibilità del vostro progetto di investimento al presente bando.

Richiedi un Finanziamento!