Credito in cassa b2b

 

FINALITA’

Con il presente bando la Regione ha l’obiettivo di sostenere le imprese operanti in Lombardia agevolando l’accesso ad operazioni finanziarie finalizzate allo smobilizzo di crediti commerciali maturati o maturandi vantati nei confronti di altre imprese o altre tipologie di soggetti debitori, ad esclusione degli enti locali.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di partecipazione i soggetti richiedenti che alla data della domanda:
a. siano una MPMI;
b. abbiano sede legale e/o almeno una sede operativa in Lombardia;
c. siano iscritti al registro delle Imprese e risultino attivi;
d. siano appartenenti ad uno qualsiasi dei settori di attività ATECO 2007 (l’appartenenza al settore Istat – ATECO 2007 è attestata dal codice di attività primaria come risultante dal registro imprese) con l’esclusione dei soggetti:

  1. che rientrano nel campo di esclusione di cui all’art. 1 del Regolamento de minimis;
  2. che abbiano ricevuto e successivamente non rimborsato, ovvero che abbiano depositato in un conto bloccato, gli aiuti sui quali pende un’ingiunzione di recupero, a seguito di una precedente decisione della Commissione europea che dichiara l’aiuto illegale e incompatibile con il mercato comune;
  3. che siano in stato di liquidazione o sottoposte a procedura concorsuale ovvero che siano Imprese in difficoltà;
  4. che non siano in regola con le vigenti norme in materia di lavoro e prevenzione degli infortuni;
  5. che appartengano al codice di attività primaria ATECO 2007 “K – Attività finanziarie e assicurative”.

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria è pari a € 20.000.000,00 quale Fondo di garanzia reso disponibile da Regione Lombardia a valere su risorse POR FESR 2007-13 per garantire le Linee di credito.
La Regione Lombardia ha modificato la percentuale di copertura del Fondo di Garanzia sulle prime perdite del portafoglio di operazioni finanziarie realizzate dagli Intermediari sulla Sottomisura A, elevando tale percentuale, per le operazioni presentate a decorrere dalla data del 17 novembre 2015, dal 10% originario al 50%, mantenendo invariate le altre caratteristiche del Fondo di Garanzia.

AMMONTARE DELLA LINEA DI CREDITO
L’ammontare di ciascuna Linea di credito deve essere ricompreso entro i seguenti limiti:
• importo minimo pari a € 10.000,00;
• importo massimo pari a € 1.500.000,00.

TASSO DI INTERESSE APPLICATO
Il tasso di interesse massimo applicabile alla Linea di credito è pari ad un tasso base (ad esempio Euribor 3 mesi), oltre ad un margine massimo pari a 350 basis points.

Finlombarda si riserva, in considerazione delle condizioni offerte dal mercato finanziario, la facoltà di rivedere, solo in riferimento alle Linee di credito per le quali non sia ancora stata presentata la Domanda di partecipazione, il margine massimo applicabile, dandone visibilità sul Sito Internet.

FUNZIONAMENTO DELLA GARANZIA
La Garanzia*** copre l’80% del valore della Linea di credito ed è prestata a favore dell’Intermediario* e nell’interesse delle MPMI a copertura dell’eventuale mancato rimborso da parte dei Soggetti beneficiari degli importi anticipati nell’ambito di ciascuna Linea di credito concessa.

La Garanzia è prestata a titolo gratuito e nel rispetto delle previsioni del Regolamento de minimis.

La Garanzia è efficace dalla data di sottoscrizione del contratto relativo alla Linea di credito sino alla data di scadenza della Linea di credito, laddove espressamente prevista al momento della concessione, e comunque per una durata massima pari a 18 (diciotto) mesi meno 1 (uno) giorno ed opera nei limiti, alle condizioni e con le modalità indicati nell’Accordo Sottomisura A**.

Ai fini della concessione della Linea di credito, l’Intermediario potrà, in base all’esito della propria istruttoria, richiedere al Soggetto richiedente eventuali ulteriori garanzie. Eventuali oneri relativi a tali ulteriori garanzie sono a carico del Soggetto richiedente.

FASI DI INTERVENTO
L’Intervento finanziario è costituito da una Linea di Credito concessa dall’Intermediario e da una Garanzia. Le caratteristiche descritte delle Linee di Credito sono tra loro cumulative.

La Linea di credito può avere una o più delle seguenti forme tecniche:
a. anticipo per operazioni di factoring (solo pro-solvendo);
b. anticipo salvo buon fine (s.b.f.);
c. anticipo su fatture;
d. altri anticipi su effetti e documenti rappresentativi di crediti commerciali;
e. sconto di portafoglio commerciale;
f. finanziamento a fronte di cessioni di credito effettuate ai sensi dell’art. 1260 c.c.;
g. anticipi su crediti futuri connessi con operazioni di factoring.

La concessione potrà riferirsi all’apertura di una nuova Linea di credito ovvero al rinnovo di una linea di credito preesistente avente una o più delle suddette forme tecniche. La Linea di credito potrà essere a scadenza o a revoca.

La Linea di credito potrà essere utilizzata dal Soggetto beneficiario esclusivamente al fine di garantire lo smobilizzo di crediti commerciali maturati, ma non scaduti, o maturandi vantati nei confronti di altre imprese o altre tipologie di soggetto debitore, ad esclusione degli Enti Locali.

La Linea di credito in tutti i casi dovrà essere rotativa (a titolo esemplificativo: dovrà prevedere che il plafond finanziario reso disponibile possa essere utilizzato più volte durante il periodo di tempo in cui è operativa la Linea di credito previo ripristino della sua disponibilità da parte del Soggetto beneficiario) e prevedere la canalizzazione di pagamenti da parte del debitore principale del credito vantato dalla MPMI.

La Linea di credito potrà essere concessa esclusivamente laddove, alla data di concessione, il Soggetto richiedente non abbia alcuna posizione debitoria classificata, in base alle procedure del credito pro-tempore vigenti presso l’Intermediario quale credito “past-due” o “incaglio” o “sofferenza” (o classificazioni aggiornate in base alla normativa di Banca d’Italia).

PRESENTAZIONE DOMANDA

Il Soggetto richiedente presenterà la Domanda di partecipazione esclusivamente on line a partire dalle ore 10,30 del 29 gennaio 2015 sulla piattaforma predisposta. Le Domande di partecipazione potranno essere presentate sino alle ore 18,30 del 30 giugno 2016, fatta salva la chiusura anticipata dei termini per la presentazione della domanda per esaurimento delle risorse disponibili; in tale caso, Finlombarda ne darà adeguata pubblicità e tempestiva comunicazione.

Ciascun Soggetto Richiedente potrà presentare più domande a valere sull’avviso.

Al termine della compilazione on line della Domanda di partecipazione e prima del caricamento definitivo della stessa, il portale genererà un modulo di domanda di partecipazione che dovrà essere opportunamente sottoscritto, pena l’inammissibilità della Domanda di partecipazione, mediante l’apposizione della firma digitale o elettronica da parte del legale rappresentante del Soggetto Richiedente.

Le Domande di partecipazione dovranno essere trasmesse e protocollate elettronicamente a seguito di completo caricamento di tutti gli elementi necessari per la regolare presentazione della domanda. L’assolvimento in modo virtuale della marca da bollo deve essere effettuato con carta di credito. I circuiti abilitati sono quello VISA e quello MASTERCARD.

L’istruttoria delle domande presentate è effettuata da Finlombarda e dagli Intermediari con le seguenti modalità:
a) Istruttoria formale
b) Istruttoria di merito creditizio
c) Delibera Finlombarda

NOTE

* Intermediario: Banche, soggetti che possono esercitare l’attività bancaria, le società di factoring
** Accordo: tra Finlombarda e l’intermediario
*** Garanzia: resa disponibile da finlombarda a valere sulle risorse e nei limiti del Fondo di Garanzia, in favore degli intermediari e nell’interesse delle MPMI a copertura dell’eventuale mancato rimborso da parte dei Soggetti beneficiari degli importi anticipati nell’ambito di ciascuna Linea di credito.