Finanziamenti agevolati 2015 per ricerca sviluppo e innovazione con Bando FRIM FESR 2020Finanziamenti agevolati 2015 con Programma Interreg Central Europe: Pubblicato il primo bando del Programma Interreg Central Europe 2014-2020 che mette in campo 80 milioni di fondi FESR a favore di enti pubblici e privati per progetti di cooperazione in materia di innovazione, strategie per l’economia a basse emissioni di carbonio, risorse naturali e culturali, trasporti.

Il Programma rappresenta uno degli strumenti per l’attuazione della politica di coesione europea e contribuisce alla strategia dell’unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. L’obiettivo generale del programma è quello di cooperare oltre i confini per rendere le città e le regioni dell’Europa centrale dei posti migliori in cui vivere e lavorare. Più precisamente, la cooperazione transnazionale nell’Europa centrale dovrebbe diventare il catalizzatore per l’applicazione di soluzioni intelligenti, rispondendo alle sfide regionali nel campo dell’innovazione, dell’economia a bassa emissione di carbonio, dell’ambiente, della cultura e dei trasporti. Il Programma costruirà capacità regionali seguendo un approccio integrato “bottom-up” che includa e coordini gli attori rilevanti provenienti da tutti i livelli di governance.

L’area di applicazione del programma include nove Stati Membri dell’Unione Europea e precisamente:
• tutte le regioni di Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Slovacchia e Slovenia,
• nove Länder della Germania (Baden Württenberg, Bayern, Berlin, Brandenburg, Mecklenburg-Vorpommern, Sachsen, Sachsen-Anhalt, Thüringen)
• nove regioni italiane (Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Valle d’Aosta e Veneto).

A chi è rivolto il bando?

Possono presentare proposte:
• enti pubblici nazionali, regionali e locali;
• istituzioni private, comprese le società private, dotate di personalità giuridica;
• organizzazioni internazionali che operano in base alla legislazione nazionale di qualsiasi Stato membro dell’Europa centrale o con restrizioni, ai sensi del diritto internazionale.

I progetti sostenuti dal programma devono coinvolgere nella partnerschip:
• almeno tre partner finanziari,
• da almeno tre paesi, e
• almeno due dei partner deve essere localizzato in regioni Central Europe.

Quali progetti sono agevolabili?

Verranno presi in considerazione progetti relativi:

1 – Cooperare nell’innovazione per rendere l’Europa Centrale più competitiva
 
1.1 – Migliorare i collegamenti sostenibili tra gli attori dell’innovazione dell’Europa centrale per rafforzare le capacità di innovazione regionale

1.2 – Migliorare le conoscenze e le competenze per promuovere l’innovazione economica e sociale nelle regioni dell’Europa centrale

2 – Cooperare nelle strategie di riduzione delle emissioni di carbonio nell’Europa Centrale
 
2.1 – Sviluppare e realizzare soluzioni per migliorare l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili nelle infrastrutture pubbliche 2.2 – Migliorare le strategie territoriali di pianificazione energetica a bassa emissione di carbonio e le politiche a sostegno della mitigazione del cambiamento climatico

2.3 – Migliorare le capacità di pianificazione della mobilità nelle aree urbane funzionali per ridurre le emissioni di CO2

3 – Cooperare nelle risorse naturali e culturali per una crescita sostenibile nell’Europa Centrale
 
3.1 – Migliorare le capacità di gestione ambientale integrata per la protezione e l’uso sostenibile del patrimonio e delle risorse naturali 3.2 – Migliorare le capacità per l’uso sostenibile del patrimonio e delle risorse culturali

3.3 – Migliorare la gestione ambientale delle aree urbane funzionali per renderle un luogo più vivibile

4 – Cooperare nei trasporti per meglio collegare l’Europa Centrale
 
4.1 – Migliorare la pianificazione e il coordinamento dei sistemi regionali di trasporto passeggeri per migliori collegamenti alle reti di trasporto nazionali ed europee

4.2 – Migliorare il coordinamento tra gli stakeholder del trasporto merci per aumentare soluzioni di trasporto merci ecocompatibili e multimodali

Scadenza del bando

Il bando si svolgerà in due fasi: nella prima fase, che rimarrà aperta per 60 giorni, i proponenti potranno presentare una proposta progettuale compilata su una modulistica semplificata, in cui verranno richiesti solo determinati requisiti fondamentali; nella seconda fase solamente i proponenti le cui proposte progettuali sono state valutate positivamente nella prima fase saranno invitati a presentare la proposta progettuale completa.

La scadenza per la presentazione di proposte nella prima fase di questo primo bando è il 13 aprile 2015.

Informazioni e application package sono disponibili sulla pagina dedicata.

A supporto dei candidati, il punto di contatto nazionale ha organizzato due infoday per presentare le modalità di partecipazione al bando; iscrizioni aperte fino al 17 febbraio.

Inoltre, è stato già annunciato il lancio del secondo bando, indicativamente, nella prima metà del 2016.

Fonte: Programma Interreg Central Europe 2014-2020

Contattateci o compilate il form per avere ulteriori informazioni e per valutare l’ammissibilità del vostro progetto di investimento al presente bando.

Richiedi un Finanziamento!