Finanziamenti agevolati 2015 formazioneFinanziamenti agevolati 2015 per il sostegno ad enti di formazione che hanno l’obiettivo di promuovere e migliorare la formazione continua dei lavoratori per il riallineamento delle competenze e delle conoscenze.

A chi è rivolto il bando?

Il progetto può essere presentato da uno dei seguenti soggetti attuatori, singolarmente e non in forma associata:

– soggetti che erogano attività di formazione iscritti alle sezioni A o B dell’Albo regionale degli operatori accreditati, con numero definitivo di iscrizione alla data di apertura della finestra di candidatura;

– università lombarde e loro consorzi.

gni soggetto attuatore potrà presentare nella finestra di candidatura progetti uno o più progetti per un importo complessivo di finanziamento:

– non superiore a € 100.000,00 per i progetti attuativi dell’Avviso Comune Expo Lavoro;

– non superiore a € 400.000,00 per i progetti sugli Accordi di competitività;

In caso di ammissibilità del progetto, il soggetto attuatore sottoscriverà l’Atto di adesione, in quanto “beneficiario” del finanziamento.

Al fine della presentazione dei progetti, la singola impresa o il gruppo di imprese liberamente aggregatosi, individua un soggetto attuatore con il quale definire un progetto, dettagliandolo in una o più azioni formative necessarie per sostenere le linee di sviluppo dell’impresa o delle singole imprese partecipanti, coerentemente con gli obiettivi definiti nell’intesa con le parti sociali.

Quali progetti sono agevolabili?

Sono destinatari degli interventi lavoratrici e lavoratori operanti sul territorio regionale presso unità produttive localizzate nel territorio della Regione Lombardia, rientranti nelle seguenti categorie:

– lavoratrici e lavoratori con contratto di lavoro di diritto privato a tempo indeterminato o a tempo determinato (in entrambi i casi sia a tempo pieno, sia a tempo parziale);

– lavoratrici e lavoratori con contratto di lavoro intermittente o ripartito;

– lavoratrici e lavoratori con contratto di apprendistato per formazione addizionale a quella prevista dalla normativa di riferimento e riportata dal Piano Formativo Individuale;

– lavoratrici e lavoratori con contratto a progetto

– socie-lavoratrici e soci-lavoratori di cooperative (sia che partecipino o non partecipino agli utili).

I progetti dovranno articolarsi in una o più azioni, esclusivamente di tipologia formativa che siano di durata compresa tra 16 e 64 ore e abbiano un numero massimo di partecipanti pari a 10.

Ogni impresa può partecipare con il proprio personale alle attività di un solo progetto, indipendentemente dalla tipologia (accordi di competitività o Expo lavoro), per la finestra di candidatura, pena l’esclusione dell’impresa da tutte le candidature presentate.

Ogni “lavoratore” potrà partecipare a non più di due azioni formative previste nell’ambito del progetto a cui partecipa l’impresa d’appartenenza.

L’avvio del progetto deve avvenire entro i 20 giorni successivi all’ammissione dello stesso.

Quali sono le spese ammissibili dal bando?

Le spese ammissibili sono riconducibili alla realizzazione delle seguenti tipologie di progetti:

– Progetti destinati agli Accordi per la competitività, elaborati sulla base delle omogenee esigenze formative di un’impresa, a cui parteciperà esclusivamente il personale della medesima, relativamente ai soli lavoratori.

– Progetti attuativi dell’Avviso Comune Expo Lavoro, elaborati sulla base delle omogenee esigenze formative di una o più imprese, a cui parteciperà esclusivamente il personale della/e medesima/e, al fine di cogliere le opportunità di sviluppo rappresentata dall’evento Expo 2015.

Agevolazione concessa dal bando

L’agevolazione è caratterizzata da una quota di finanziamento pubblico e una quota di finanziamento privato che verranno stabilite in sede di preventivo per ogni singola azione. L’intensità massima dell’aiuto finanziario è stabilita nel seguente elenco:

– 50% dell’importo ammissibile del progetto per le Grandi imprese (60% se attività di formazione rivolta a soggetti disabili o svantaggiati)

– 60% dell’importo ammissibile del progetto per le Medie imprese (70% se attività di formazione rivolta a soggetti disabili o svantaggiati)

– 70% dell’importo ammissibile del progetto per le Piccole imprese (% rimane invariata se attività di formazione rivolta a soggetti disabili o svantaggiati)

Scadenza del bando

Dal 30/03/2015 e fino ad esaurimento fondi.

Contattateci o compilate il form per avere ulteriori informazioni e per valutare l’ammissibilità del vostro progetto di investimento al presente bando.

Richiedi un Finanziamento!