Concessione di finanziamenti agevolati lombardia 2014 con il Credito Adesso per  finanziare il fabbisogno di capitale circolante connesso all’espansione commerciale delle imprese Lombarde

Finanziamenti agevolati; Credito AdessoA chi è rivolto il bando?

I beneficiari dei finanziamenti agevolati sono micro, piccole e medie imprese (ivi comprese le imprese artigiane) che hanno sede operativa in Lombardia, iscritte al Registro delle Imprese, operative da almeno 24 mesi e appartenenti ai settori manifatturiero, delle costruzioni nonché ad alcuni comparti dei servizi alle imprese e del commercio all’ingrosso.

Possono beneficiarne anche le imprese turistiche operanti nel settore dell’alloggio, alle agenzie di viaggio e ai tour operator, alle lavanderie industriali e alle imprese che svolgono attività di servizi per edifici e paesaggio.

Quali progetti sono agevolabili?

Credito Adesso finanzia il fabbisogno di capitale circolante connesso all’espansione commerciale mediante l’erogazione di finanziamenti chirografari (non necessitano di garanzie).

Quali sono le spese ammissibili dal bando?

Con presentazione di uno o più Ordini o Contratti di fornitura di beni e/o servizi aventi un importo complessivo minimo pari a:
– 30.000,00 € per le Micro e Piccole Imprese;
– 100.000,00 € per le Medie Imprese.

I singoli Ordini/Contratti devono essere antecedenti di massimo 3 mesi dalla data di presentazione della domanda di partecipazione all’avviso. Gli importi si intendono al netto di IVA.

Agevolazione concessa dal bando

Ogni singolo Finanziamento sarà pari massimo al 60% dell’ammontare degli Ordini o dei Contratti di fornitura ammessi e avranno importi ricompresi tra:
– 18.000 € e 500.000 €, per le Micro e le Piccole imprese:
– 60.000 € e 750.000 €, per le Medie imprese.

Un’impresa potrà richiedere/ottenere più di un finanziamento a valere su Credito Adesso, entro il limite degli importi massimi sopra riportati.
I finanziamenti hanno le seguenti caratteristiche:
– Rimborso: amortizing, con rata semestrale a quota capitale costante e senza preammortamento (ad eccezione di quello tecnico necessario a raggiungere la prima scadenza fissa di rimborso del 30 aprile o del 31 ottobre).
– Durata: 24 mesi o 36 mesi (oltre al preammortamento tecnico finalizzato all’allineamento alle scadenze fisse di rimborso).
– Tassi di interesse: Euribor a 6 mesi oltre ad uno spread che varierà in funzione della classe di rischio assegnata alla PMI in una scala da 1 (miglior classe, con margine massimo applicabile di 325 basis points) a 5 (con margine massimo applicabile di 600 basis points).
– Fondo in conto interessi: Finlombarda SpA concederà un contributo in conto interessi, a valere sul Fondo in conto interessi di € 23 milioni, messo a disposizione da Regione Lombardia, nella misura pari a 125 basis points in termini di minore onerosità del Finanziamento.
Alle imprese del mantovano colpite dal sisma di maggio 2012, alle imprese della provincia di Sondrio e di alcuni comuni della provincia di Lecco interessate dalla chiusura della Strada Statale 36 e alle imprese di alcuni comuni della provincia di Milano che hanno subito danni dalla tromba d’aria di luglio 2013, il contributo in conto interessi, è innalzato a 300 basis points in termini di minore onerosità.
– Garanzie: non è richiesta alcuna garanzia di natura reale. Potranno essere richieste eventualmente garanzie personali e/o garanzie dirette del Fondo Centrale di Garanzia.
– Costi e commissioni: non è prevista alcuna commissione e/o spesa di istruttoria in relazione al Finanziamento.

Scadenza del bando: Fino ad esaurimenti Fondi

Contattateci o compilate il form per avere ulteriori informazioni e per valutare l’ammissibilità del vostro progetto di investimento al presente bando.

Richiedi un Finanziamento!