Finanziamenti imprenditoria femminile 2015

Finanziamenti imprenditoria femminileOgni anno, il Ministero per lo Sviluppo Economico gli enti pubblici emanano agevolazioni tramite la pubblicazione di bandi per la nascita e lo sviluppo delle imprese gestite da donne. Applicano in questo modo la LEGGE n. 215/1992 “Azioni positive per l’imprenditoria femminile”.

Le agevolazioni concesse possono essere erogate sotto forma di contributo a fondo perduto, credito d’imposta o finanziamento agevolato.

Per l’accesso all’agevolazione è necessario presentare la domanda al bando individuato a livello territoriale indicando le informazioni principali sull’impresa e sul programma di investimento.

Solitamente per poter partecipare a tali bandi destinati all’imprenditoria femminile, i requisiti che l’impresa deve avere sono:
• titolarità in capo a una donna nel caso di Ditta individuale;
• nel caso di società di persone, almeno il 60% dei soci deve essere donna; 
• almeno 2/3 di quote detenute da donne per le società di capitali, il cui organo di amministrazione deve essere composto da donne per almeno i 2/3.

I bandi e le varie opportunità vengono pubblicate su alcuni siti realizzati da Comitati per l’imprenditoria femminile, sul sito del Ministero dello Sviluppo economico, i Portali regionali e i portali delle camere di commercio. Importante è il sito del Microcredito alle Donne.

A chi sono rivolti i Finanziamenti all’imprenditoria femminile?

Possono essere rivolti:

  • a  donne di qualsiasi età  e/o disoccupate che decidono di avviare una StartUp;
  • a donne che vogliono avviare attività innovative;
  • a micro, piccole e medie imprese con titolarità femminile e franchising;
  • a imprese femminili che si vogliono innovare e quindi investire in nuove tecnologie informatiche;
  • a delle aziende femminili che necessitano di un sostegno per raggiungere una fase di consolidamento;
  • ecc…

Consulta le altre tipologie di Finanziamento:

Richiedi un Finanziamento!